«Attenzione, c'è un gatto qui sotto!» L'uomo preoccupato, attira l'attenzione dei presenti. Siamo al porto di Napoli e il gatto non esiste. Il ‘miao' del micetto intrappolato è tutto frutto di uno sapiente scherzo di un tassista buontempone, Ciro Marigliano che spopola con una pagina Facebook, "Il gatto napoletano" nella quale pubblica i video degli scherzi a ignari turisti stranieri approdati in città.

Non c'è cattiveria, non c'è ‘la ‘cazzimma‘: i turisti una volta scoperto l'inganno ridono di gusto: l'ingresso all'ombra del Vesuvio è dunque all'insegna della risata. E si diverte anche il tassista che, a differenza di molti suoi colleghi, evita di sfogare la frustrazione di ore passate nell'infernale traffico di via Marina sugli incolpevoli clienti.