Contestazione in corso a Napoli per la cittadinanza a Diego Armando Maradona. Il bersaglio, però, non è l'ex-numero dieci azzurro, bensì il Comune stesso e nello specifico il sindaco Luigi De Magistris. "Cinque luglio, non l'ha voluto la città ma un sindaco a caccia di soldi e pubblicità", il testo degli striscioni apparsi in mattinata in diversi punti nevralgici del capoluogo campano: tra questi, il piazzale dello stadio San Paolo a Fuorigrotta e la balconata che sovrasta la Galleria della Vittoria.

Gli striscioni, firmati dalla Curva A, criticano l'iniziativa della cittadinanza onoraria a Diego Armando Maradona, con la cerimonia che si terrà mercoledì sera a Piazza Plebiscito e che potrebbe essere affiancata anche da alcuni maxi-schermi per coloro i quali non riusciranno ad accedere alla piazza: per motivi di sicurezza, infatti, sarà consentito l'accesso solo a trentaduemila persone.