Uno studente di 29 anni di Forcella è finito nei guai: nell'abitazione che affittava in vico Sant'Agostino alla Zecca, aveva montato una serra artigianale per coltivare marijuana. A tradirlo il forte, e inconfondibile, odore d'erba che proveniva dall'appartamento. A scoprirlo una pattuglia di polizia del Commissariato Decumani, che nutrendo sospetti per l'abitazione che appariva disabitata, hanno chiamato i vigili del fuoco che hanno forzato l'appartamento scoprendo così la serra costruita con una tenda termica, e un impianto di illuminazione, riscaldamento e ventilazione. All'interno crescevano cinque piante di marijuana. Sequestrati anche 13 confezioni di fertilizzanti, un bilancino di precisione e marijuana già essiccata custodita in un barattolo. Il ragazzo è stato denunciato a piede libero per i reati di produzione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.