La foto di una donna in un letto dell'ospedale San Paolo di Napoli, sporco e completamente invaso dalle formiche, postata ieri su Facebook dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, ha fatto il giro del Paese. Per fare il punto della situazione e per vederci chiaro sulla vicenda, oltre ad una indagine interna avviata dalla dirigenza del nosocomio, il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha deciso di inviare degli ispettori. Una task force del ministero è dunque attesa nell'ospedale di Fuorigrotta nelle prossime ore. "È cosa indegna. Come tutti abbiamo appreso la notizia dai siti e abbiamo immediatamente mandato i Nas e oggi arriverà anche una task-force. L'ho inviata anche per vedere tutte le responsabilità e quindi fare un accertamento sulla direzione dell'ospedale e su quello che e' accaduto nel reparto e agli altri pazienti. Ovviamente è stato bloccato l'accesso al reparto per altri pazienti" ha annunciato il Ministro Lorenzin.

L'Ipavsi: "Individuare subito i responsabili"

All'appello di Borrelli, che ieri chiedeva che fossero individuati i responsabili di tale scempio, si unisce anche Ciro Carbone, presidente dell'Ipavsi Napoli, il Collegio che riunisce infermieri professionali e assistenti sanitari. "La Sanità, soprattutto quella pubblica, ha un solo grande referente: il cittadino bisognoso di cure. Quando ciò non avviene vuol dire che la Sanità nel suo complesso e gli operatori hanno fallito. Gli infermieri, che da sempre hanno legato la propria missione professionale ai bisogni del cittadino/ammalato, sono coinvolti al pari di chi ha la responsabilità della direzione sanitaria del presidio. Chiediamo che si accertino subito le reali responsabilità, a partire da chi non ha vigilato sull'igiene della struttura e sulla sicurezza del paziente. Il Collegio professionale, da parte sua, se necessario, è pronto ad adottare i provvedimenti opportuni" afferma Carbone.

Salvini: "Licenziamento per chi ha sbagliato"

Anche il leader della Lega Matteo Salvini ha voluto dire la sua sulla vicenda. "Spero che chi specula sulla pelle dei malati ovunque stia in galera per un bel po' di tempo. E spero che chi lasciava in mezzo alle formiche dei pazienti in quel di Napoli, venga licenziato in tronco" ha dichiarato il Segretario del Carroccio.