Sono 13 anni, ormai, che l'Associazione Tutti a Scuola organizza "Giochi senza barriere", un evento, una vera e propria festa che si propone di abbattere, come suggerisce il nome, ogni tipo di barriere, quelle mentali più di quelle architettoniche. L'evento, giunto alla XIII edizione, si terrà lunedì 12 giugno alla Mostra d'Oltremare di Fuorigrotta. "Una magnifica esperienza di socializzazione, un tappeto sterminato di emozioni, un insieme di sorrisi, risate e lacrime che si concentrano sul palco, dove artisti disabili e star della canzone e dello spettacolo si confrontano e nelle mille attività che si svolgono durante la giornata" ha detto Antonio Nocchetti, presidente dell'Associazione Tutti a Scuola a Il Mattino.

Sul palco si avvicenderanno tanti artisti, disabili e non, che suoneranno e canteranno. Quest'anno, secondo le stime, il numero di spettatori previsti supera le 25mila unità, ma potrebbe crescere ulteriormente: saranno 51 i pullman che già certi che arriveranno a Fuorigrotta, 10 in più dello scorso anno. "È una opportunità per sfidare la rassegnazione delle famiglie abbandonate da una classe politica che non ha ancora trovato il tempo di contare e definire secondo le classificazioni moderne i disabili" aggiunge Nocchetti.