Carlo Croccolo è l'attore napoletano che da doppiatore diede la voce a Totò quando il Principe della Risata, ormai malato, non riusciva più a lavorare al meglio. Con Totò Croccolo ha anche lavorato sul set col comico del Rione Sanità. Due film su tutti: lo scarpettiano "Miseria e Nobiltà" dove interpreta il ricco e viziato Luigino figlio del cuoco Gaetano Semmolone e fratello della procace ballerina Sophia Loren e "Totò Lascia o Raddoppia" in cui è lo strampalato e timoroso maggiordomo del Duca Gagliardo della Forcoletta. Carlo Croccolo ha lavorato moltissimo anche come doppiatore e oltre Totò fu anche voce di Ollio-Oliver Hardy. Basti pensare che il suo predecessore in tale ruolo era Alberto Sordi).

Nella lunghissima carriera di Carlo Croccolo c'è stato spazio oltre che per doppiaggio e cinema anche per il teatro con Giorgio Strehler ne "La Grande Magia" di Eduardo De Filippo e nelle fortunate commedie di Garinei e Giovannini "Rinaldo in campo" e "Aggiungi un posto a tavola". Una dolce vita costellata da amori e flirt con attrici e lavoro anche in tv con la fortunata serie televisiva Rai "Capri" nel ruolo di Totonno, compagno di Isa Danieli-Reginella. Ora, a 90 anni, compiuti all'inizio di aprile, il Comune di Napoli ha inteso assegnargli la medaglia ufficiale della Città di Napoli che sarà consegnata all'attore a Palazzo San Giacomo.