Giovani ingegneri della generazione "600 euro mensili", come sottolinea il mercato del lavoro, si incontreranno il 15 giugno a partire dalle ore 14 presso la Basilica di San Giovanni Maggiore e nella piazza antistante per l'evento "L'ingegneria 4.0, etica, deontologia, formazione e avvio alla professione" e a seguire la Festa degli Ingegneri.

Nell'ambito della manifestazione, i giovani professionisti avranno modo di parlare delle ambizioni, delle speranze e anche delle frustrazioni e della rabbia inerenti al loro percorso professionale e inoltre avranno modo di confrontarsi con gli esponenti del loro settore che ce l'hanno fatta e con i rappresentanti delle istituzioni. Il convegno è promosso dall'Ordine degli ingegneri di Napoli presieduto da Luigi Vinci.

A partire dalle ore 20 sarà servito un aperitivo di benvenuto nella basilica e a seguire a Largo San Giovanni Maggiore ci sarà l'intrattenimento con musica dal vivo e dj-set. Il programma prevede il live di “Dott Jazz”, con la presentazione del loro primo disco inedito, e successivamente la vendita all’asta di lavori realizzati dal vivo da giovani artisti, i cui proventi saranno utilizzati per la manutenzione e la pulizia del Largo. Alle ore 22 si terrà il concerto dei Batà n’Goma e alle 23 dj set di dj Paulus, ingegnere e disc jockey. Tra gli ospiti e i relatori del convegno ci saranno anche Raffaele Cercola, guru del marketing che darà consigli utili ai giovani su come proporsi sul mercato del lavoro e Angelo Pisani, presidente dell'Ottava Municipalità, che presenterà il suo libro "Luci a Scampia" insieme a Apostolos Paipais mentre i giovani ingegneri Claudia Colosimo e Umberto Garofalo saranno chiamati a dare la loro testimonianza professionale come sentinelle di legalità nello svolgimento del proprio lavoro.