L'emergenza incendi continua a imperversare in Campania. Nel primo pomeriggio di oggi un rogo è divampato nei pressi della spiaggia di Torre di Paestum, nota località balneare che si trova in provincia di Salerno. Le fiamme, secondo le prime ricostruzioni, sarebbero partite dalla boscaglia che si trova dietro un tratto di spiaggia libera. Non si conosce ancora l'origine del rogo: se sia dovuto al caldo o se dietro vi sia la mano di un piromane.

L'incendio ha comunque causato una densa colonna di fumo nero, che ha invaso la spiaggia costringendo molti bagnanti ad allontanarsi dalla zona per il timore di rimanere intossicati.

Un altro rogo a Giugliano.

Soltanto nella giornata odierna in Campania, oltre ad alcuni piccoli roghi ancora attivi sul Vesuvio, si è registrato un altro grande incendio nei pressi del centro commerciale Auchan di Giugliano. In questo caso ad andare a fuoco sono stati alcuni rifiuti sversati illegalmente in una vasta area che si trova tra Giugliano e Qualiano, alle porte di Napoli. Il rogo ha causato una grande colonna di fumo nero visibile in tutta la zona, e che ha costretto i residenti a restare in casa con le finestre chiuse per paura della presenza di sostanze pericolose nell'aria.