L'interrogatorio di Domenico Diele, l'attore di cinema e tv arrestato per omicidio stradale aggravato avrà luogo nel pomeriggio di lunedì 26 giugno nel carcere di Fuorni (Salerno) lì dove è recluso dalla notte di sabato dopo aver ucciso una donna di 48 anni, Ilaria Dilillo mentre era a bordo della sua auto, risultando poi positivo al test per le droghe. L'indagine è stata affidata al pm Elena Cosentino del tribunale di Salerno. I funerali della donna si terranno oggi pomeriggio, alle 16.30.

Omicidio stradale aggravato: cosa rischia Domenico Diele?

L'avvocato milanese Jacopo Pensa sul Corriere della Sera ipotizza le pene per omicidio stradale aggravato, la fattispecie di reato che vede sotto accusa il noto attore senese: "Con la nuova legge, la pena va da 8 a 12 anni. Che sono aumentati fino a un terzo nel caso in cui il conducente abbia la patente revocata o sospesa". Dunque l'ipotesi, spiega l'esperto legale è una condanna a 16 anni, meno se l'accusato opterà per il rito abbreviato, ancora meno se risarcirà il danno economico. "Nella migliore delle ipotesi, se ci sarà buona condotta, può usufruire dei primi permessi premio fra 5 anni". Poi dopo altri due potrà chiedere l'affidamento in prova ai servizi sociali.