Arriva la tramontana e con il vento gelido proveniente dal nord le temperature scendono in picchiata anche a Napoli. Dopo un dicembre mite l'inverno e il freddo sono arrivati in città. Scatta così il piano d'emergenza per aiutare tutti coloro che vivono per strada, garantendo luoghi d'accoglienza e pasti caldi. Anm ha annunciato che da questa sera e fino al fine dell'ondata di gelo le stazioni della Linea 1 della metropolitana Museo e Vanvitelli, rimarranno aperte per accogliere i senza fissa dimora. Tutta la notte i ricoveri saranno gestiti da volontari e personale del comune.

“Un doveroso e sentito supporto – ha detto il numero uno di Anm Alberto Ramaglia – al Piano di emergenza freddo messo a punto anche quest’anno dall’assessorato al Welfare del Comune di Napoli". Gli fa eco l'assessore Roberta Gaeta: “Ringrazio Anm, l’apertura delle stazioni – spiega l’assessore Roberta Gaeta – si inserisce a pieno titolo in un programma coordinato di interventi che prevede quest’anno il rafforzamento delle Unità di Strada che passano da una a tre, accanto alla Centrale Operativa Sociale. Piano che condividiamo con il mondo delle Istituzioni, dell’associazionismo attivo e del volontariato grazie al quale abbiamo dato vita ad una rete di solidarietà che intende fronteggiare sempre meglio questa emergenza sociale”.