Nel Sannio, quella di ieri, è stata una Pasquetta segnata da due drammi: due suicidi si sono infatti verificati a poche ore di distanza l'uno dall'altro. Le vittime sono una donna di 46 anni, sposata e madre di due figli e un ex carabinieri di 62 anni. La 46enne si è allontanata da casa e si è recata in un rudere di sua proprietà in una zona rurale di Benevento, dove ha deciso di farla finita impiccandosi al soffitto. I familiari, in ansia dalla mattinata di ieri, ci hanno messo poco a ritrovare il corpo.

La seconda vittima, un ex carabiniere 62enne di Foglianise, nella provincia di Benevento, ha deciso di porre fine all'interno della sua auto. Dopo essersi anche lui allontanato da casa in mattinata, destando la preoccupazione dei parenti, l'uomo si è recato, a bordo della sua Fiat Punto, in località Camparfano. Qui, all'interno dell'abitacolo, il 62enne si è sparato alla testa con il suo fucile da caccia.