A Napoli fa caldo, caldissimo: c'è il picco del caldo con l'anticiclone ribattezzato "Giuda' da IlMeteo.it e dunque un predominio dell'alta pressione africana con temperature che raggiungono i 37°. Il cielo è coperto e l'afa – dunque anche la percezione di calore – è forte.

Antonio Sanò, il direttore e fondatore del sito iLMeteo.it, annuncia, tuttavia, che nel corso del fine settimana, si avrà una battuta d’arresto della calura. Pur continuando ad essere presente l’alta pressione Giuda, essa si mostrerà un po’ meno solida sul suo lato orientale, permettendo l’inserimento di correnti più fresche da Nord. Queste daranno luogo, nel corso di Sabato, ad una maggiore attività temporalesca sul Centro-Sud Appennino, soprattutto sui versanti occidentali tra Abruzzo, Lazio, Campania, verso Lucania e Nord Calabria. Sempre sole e bel tempo altrove, ma meno caldo. Lo stesso Antonio Sanò annuncia, altresì, un calo termico più sensibile nel corso di domenica 18, per via di venti sostenuti e più freschi settentrionali, soprattutto sulle regioni adriatiche centro-meridionali, dove la colonnina di mercurio potrà avere un crollo anche di 10°.