Svegliati Napoli: il capoluogo partenopeo in piazza per i diritti civili; all'appuntamento alle 16.30 in piazza Carità (piazza Salvo D'Acquisto) con arrivo in Piazza Plebiscito con palco e interventi ha preso parte una nutrita folla con bandiere e colori. Nel gruppo anche il sindaco Luigi de Magistris e il suo avversario del Pd, Antonio Bassolino. Al grido "È ora di essere civili", chi è sceso in strada, ha fatto suonare sveglie e cellulari per richiamare l'attenzione su diritti e uguaglianza. Tanti gli slogan, gli striscioni, i cartelli, ma anche i palloncini e le bandiere colorate: "Lo stesso amore, gli stessi diritti", ma anche "Tutti gli esseri umani nascono liberi ed uguali in dignità e diritti". A sfilare tanti volti della politica, del mondo delle associazioni, dei comitati, studenti e semplici cittadini.

A organizzare l'evento, che si inscrive nelle numerose manifestazioni nazionali sull'argomento, Arcigay, ArciLesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno, Mit, in occasione della discussione al Senato del disegno di legge sulle unioni civili il cosiddetto Ddl Cirinnà. "Abbiamo bisogno anche di voi per portare a casa questo disegno di legge che, se mai ora ad alcuni di voi non serve o non vi interessa – recita l'appello – ma ad altre persone come voi in questo momento serve più che mai; e ci servirà a tutti in futuro".

"Diritti senza compromessi": lo chiedono i Radicali Italiani, oggi a Napoli per un incontro al quale partecipa anche Emma Bonino, e che parteciperanno alla manifestazione "Svegliati Italia". Una delegazione guidata dal segretario Riccardo Magi e dalla segretaria dell'Associazione Luca Coscioni Filomena Gallo è stata in piazza Plebiscito per chiedere pari diritti per tutti per le unioni civili.