Sono saltati nuovamente gli equilibri tra clan nel centro storico di Napoli? Gli inquirenti che indagano sul ferimento a colpi di arma da fuoco avvenuto in un vicolo dei Quartieri Spagnoli, a due passi dalla centralissima via Toledo, proprio nel centro dell'area d'influenza del clan dei Mariano, stanno tentando di rispondere a questa domanda proprio in queste ore. A venire ferito la sera di venerdì in via Emanuele De Deo un pregiudicato di 58 anni in libertà vigilata, ancora ricoverato in prognosi riservata: i tre colpi esplosi lo hanno raggiunto all'addome e alla coscia, e quando è stato scaricato da un uomo in scooter all'esterno dell'ospedale Vecchio Pellegrini aveva perso moltissimo sangue.

Gli uomini della Squadra Mobile della Questura e dell'antimafia sono a lavoro per individuare il responsabile dell'agguato, ma soprattutto per capire chi e perché ha deciso di mandare un segnale così inequivocabile che rischia di aprire una nuova scia di sangue nei quartieri del centro della città, un nuovo scontro di camorra per il controllo dei vicoli dei Quartieri Spagnoli e forse non solo, con vecchi e nuovi della geografica della criminalità organizzata pronti a contendersi questa fetta di città.