[Immagine di repertorio]
in foto: [Immagine di repertorio]

Controlli a raffica da parte della Polizia Municipale su tutto il territorio di Napoli durante le festività pasquali, quando la città si riempie di turisti. E immancabili, sono arrivate le sanzioni per i motivi più disparati: da attività alberghiere abusive a quelle comminate a parcheggiatori abusivi, tassisti e venditori ambulanti. I controlli si sono estesi in tutto il territorio comunale di Napoli, ed in particolare quello dove l'afflusso di turisti è maggiore: dalla Riviera di Chiaia al Porto, passando per piazza dei Martiri e naturalmente la Stazione di Napoli Centrale a Piazza Garibaldi.

Proprio sulla Riviera di Chiaia, è emerso che un Bed & Breakfast all'interno di un palazzo prestigioso della zona era abusivo: al proprietario è stata contestata così sia la mancanza di autorizzazioni sia il mancato versamento della tassa di soggiorno. In un'altra struttura, il titolare è stato multato perché aveva posti letto in soprannumero rispetto a quelli concessi, oltre a non avere una tabella dei prezzi. Sanzionati anche due affittacamere tra Piazza dei Martiri e via Santa Maria a Cappella Vecchia, anche in questo caso privi di autorizzazioni. Su via Posillipo, sanzionata invece una casa vacanza, anche in questo caso per mancata esposizione della tassa di soggiorno, oltre che per non aver comunicato gli alloggiati alle autorità. Multata anche un'agenzia di viaggi di Via Toledo, anch'essa abusiva.

Tra via Nazario Sauro ed il Lungomare di Mergellina, sanzionati invece cinque venditori ambulanti, con annesso sequestro di quasi quattromila pezzi tra cover ed altri accessori elettrici. A Chiaia, un venditore ambulante provvisto di licenza è stato sorpreso a vendere al di fuori della sua zona di autorizzazione. Anche i locali sono stati sottoposti a controlli: sanzionata una pizzeria sulla Riviera di Chiaia e tre ristoranti di via Santa Brigida: oltre ad occupazione di suolo pubblico, nel primo caso è stata riscontrata anche la cattiva conservazione degli alimenti e la mancanza di autorizzazioni per l'impianto di diffusione acustica.

Tra via Carducci, via San Pasquale e viale Dohrn, sanzionati sei parcheggiatori abusivi: per loro è scattata la diffida, l'allontanamento immediato ed il sequestro del denaro ricavato dalla loro "attività". Colpiti infine anche i tassisti: su 69 controlli tra taxi e Ncc (servizio di noleggio con conducente), nove sono stati multati per aver svolto la propria attività in maniera irregolare, mentre su via San Carlo è stato beccato un tassista abusivo che aveva, tra l'altro, la revoca della patente e guidava ciò nonostante un veicolo sottoposto a fermo amministrativo.