Ancora un episodio di violenza che ha visto come carnefici e vittime dei giovanissimi. Da una parte un gruppo di ragazzini, dall'altra un 13enne solo. La baby gang prima a preso a insultare il coetaneo, poi quando questo ha tentato di prendere le distanze uno degli aggressori lo ha ferito al braccio con un coltello. Un coltellino multiuso probabilmente, ma la cui lama è stata in grado di infliggere comunque un taglio profondo, per cui è stato necessario il trasferito all'ospedale Santobono di Napoli, da cui il ragazzino è stato dimesso con 12 giorni di prognosi dopo essere stato medicato.

L'episodio è avvenuto a Casoria, comune dell'hinterland nord di Napoli. Non è noto se la vittima e il branco si conoscessero o avessero dei trascorsi. Sull'episodio indagano gli agenti di polizia del commissariato locale, che sono ora a lavoro per individuare gli aggressori e i contorni dell'intera vicenda.