Uno dei nuovi autobus in dotazione all’Azienda Napoletana Mobilità.
in foto: Uno dei nuovi autobus in dotazione all’Azienda Napoletana Mobilità.

L'ennesima beffa per chi ogni giorni tenta di usufruire del trasporto pubblico napoletano: i trenta nuovi autobus dell'Azienda Napoletana Mobilità sono infatti fermi nei depositi, senza targa, e dunque inutilizzabili. E nel frattempo, quelli vecchi continuano a creare disagi per i passeggeri, visto che anche oggi si registrano guasti e soppressioni di linea, con annessi problemi per chi è fermo alle fermate degli autobus in una giornata come quella di oggi, nella quale si aggiunge anche l'emergenza maltempo.

"Su quattro bus programmati, due non sono usciti per la mancanza di bus e due sono anche rientrati per guasto", fa sapere Adolfo Vallini, sindacalista dell'Unione Sindacale di Base. "Soppressa anche la linea 176, che collega Portici con la parte alta di Ercolano, alle pendici del Vesuvio. Inaccettabile", ha proseguito Vallini, "che con trenta nuovi autobus fermi nei depositi, senza targa, i cittadini debbano continuare ad essere vittime di estenuanti attese alle fermate ed a viaggiare ammassati come sardine a bordo dei pullman".

I nuovi autobus fermi senza targa

E dire che i trenta nuovi autobus potrebbero aiutare, e non poco, a gestire la situazione del traffico su gomma cittadino, già congestionato di suo. L'esordio ufficiale su strada era previsto per metà ottobre, ma al momento sono ancora fermi nei depositi, senza targa e dunque inutilizzabili. I bus, modello Citymood 10, sono particolarmente innovativi: dotati di un bordo sensibile elettrico e, sia in fase di chiusura sia in fase di apertura, con sistema anti-schiacciamento delle porte. Inoltre, hanno una rampa per facilitare la salita e la discesa dei diversamente abili, soprattutto quelli con la carrozzina, assieme ad un sistema GPS, la videosorveglianza a circuito chiuso, con le quali si spera di "arginare" il fenomeno dei furti sugli autobus e scoraggiare anche eventuali episodi di violenza ed i cosiddetti "portoghesi" che viaggiano senza biglietto, nonché un sistema wi-fi esclusivo a bordo.