Freddo, pioggia e neve stanno colpendo la Campania nelle ultime ore. Le basse temperature hanno portato i primi fiocchi di neve sulle montagne della regione, prima fra tutte il Vesuvio. Imbiancata anche la catena montuosa dei Lattari. Stamattina molti abitanti del napoletano si sono affacciati e hanno potuto vedere, in lontananza, lo spettacolo della punta del vulcano innevata, coperta di un poco di bianco.

Imbiancati anche i monti Alburni, coperti per la prima volta da neve quest’inverno. Anche nelle prossime ore, con le basse temperature di questi giorni, le nevicate potrebbero proseguire e lo spettacolo dei monti campani e del Vesuvio imbiancati si dovrebbe ancora ammirare per giorni.

Protezione civile: criticità sulla Campania.

La perturbazione che sta interessando la Campania proseguirà su alcune aree del territorio almeno fino alle 18 di domani. In particolare, la proroga dell'allerta meteo per precipitazioni sparse con possibilità di rovesci e temporali anche di moderata intensità, riguarda le seguenti zone: Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini (Zona 3); Tusciano e Alto Sele (Zona 5); Piana Sele e Alto Cilento (Zona 6); Basso Cilento (Zona 8).

Il livello di criticità idrogeologica – secondo quanto afferma la Protezione civile – resta Giallo fino a domani sera anche se sulla Costiera Sorrentina i fenomeni andranno ad attenuarsi già nel corso della mattinata di domani. La Protezione civile regionale, inoltre, ricorda che fino alle 18 di questa sera vige la criticità idrogeologica di colore Giallo anche su Piana campana, Napoli, Isole e Area Vesuviana (Zona 1, secondo la classificazione ufficiale).