La Tangenziale di Napoli (immagine di repertorio)
in foto: La Tangenziale di Napoli (immagine di repertorio)

Si è evitata la tragedia sulla Tangenziale di Napoli, dopo che un uomo di 80 anni, a bordo della propria automobile, una Hyundai, ha imboccato lo svincolo denominato "Italia 90", che da Agnano conduce alla Tangenziale in direzione di Capodichino. L'80enne, però, invece di proseguire nel senso di marcia giusto, ha improvvisamente invertito la direzione e si è posizionato sulla terza corsia, percorrendo la strada contromano. Un medico di 53 anni, che si trovava a bordo della propria motocicletta e ha assistito alla scena, è sceso dal mezzo e vi è salito sopra, segnalando agli altri automobilisti il pericolo con le braccia e, nel contempo, indicando all'80enne, evidentemente confuso, di fermare la sua corsa.

Proprio in quel momento, sulla strada è transitata una volante del commissariato di Pozzuoli della Polizia di Stato, che si è fermata poco più avanti per segnalare agli automobilisti il pericolo. Contemporaneamente, una volante della sottosezione di Fuorigrotta della Polizia Stradale ha bloccato la circolazione, evitando così che potesse verificarsi un incidente dai risvolti potenzialmente tragici.

Soltanto ieri, un episodio analogo ha provocato una tragedia sull'Autostrada A2, tra gli svincoli di Padula-Buonabitacolo e Sala Consilina, nella provincia di Salerno. Qui, un uomo di 80 anni a bordo della sua auto, una Fiat Panda, ha imboccato l'autostrada contromano, schiantandosi contro una station wagon con a bordo una intera famiglia: l'impatto si è rivelato fatale per l'80enne, mentre gli occupanti dell'altra automobile sono rimasti feriti.