Un cacciatore è stato ferito da un colpo di fucile ed è stato ricoverato in ospedale in prognosi riservata. È accaduto nel tardi pomeriggio di ieri, 16 novembre, nel comune di Calitri, in provincia di Avellino. L'uomo, 38 anni, di Avellino, è stato soccorso dal 118 e trasportato all'ospedale Criscuoli. Si sarebbe trattato di un incidente di caccia, a sparargli sarebbe stato un altro cacciatore.

Sull'episodio indagano i carabinieri della Compagnia di Sant'Angelo dei Lombardi, che hanno acquisito i primi elementi per la ricostruzione della dinamica. Stando a quanto emerso finora, l'uomo si trovava nelle campagne di Calitri, stava cacciando quando è stato raggiunto da un colpo di fucile. Il responsabile non è stato ancora individuato, ma tra le ipotesi ritenute maggiormente verosimili c'è quella dell'incidente di caccia. L'uomo sarebbe stato ferito da un altro cacciatore, che potrebbe averlo scambiato per un animale anche a causa della scarsa visibilità, o raggiunto da una pallottola vagante. I primi a soccorrerlo sono stati gli amici, che erano a caccia con lui, e che hanno chiamato il 118.

Le condizioni dell'uomo sono gravi, è stato sottoposto alle prime cure e agli esami diagnostici del caso ma i medici vogliono aspettare le prossime ore prima di sciogliere la prognosi. La pallottola lo ha raggiunto nella regione addominale e toracica; ieri, dopo l'arrivo in ospedale, è stato sottoposto a una operazione chirurgica. I militari hanno ascoltato gli amici della vittima e hanno effettuato i sopralluoghi nel punto del ferimento, ma fino ad ora non sono emersi particolari utili per le indagini.