Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

È cominciata, con l'inizio dell'anno scolastico 2018/2019, anche l'operazione "Scuole sicure", il piano messo a punto dal Ministro dell'Interno Matteo Salvini per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti negli istituti scolastici. E, in Campania, l'operazione ha già dato i suoi frutti, proprio durante il primo giorno di scuola. In un istituto superiore di Avellino, i carabinieri del Nucleo Radiomobile della compagnia della città irpina hanno infatti arrestato uno studente di 19 anni, residente a Montoro. Il ragazzo è stato bloccato nell'istituto scolastico: all'interno del suo zaino i militari dell'Arma hanno rivenuto 38 stecche di hashish, 3 grammi di cocaina e un coltello a serramanico, nonché 300 euro in banconote di vario taglio ritenuti provento dell'attività di spaccio.

I carabinieri hanno proceduto anche a perquisire l'abitazione del 19enne, rinvenendo altri 50 grammi di hashish e materiale atto al confezionamento della droga. Portato in caserma, lo studente è stato arrestato con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio e, su disposizione della Procura di Avellino, è stato posto agli arresti domiciliari.