I Vigili del Fuoco all'esterno dell'abitazione della donna.
in foto: I Vigili del Fuoco all’esterno dell’abitazione della donna.

Una donna di 91 anni è morta nell'incendio che si è sviluppato nella sua abitazione, in una casa rurale in contrada Pianotaversa di Ariano Irpino, in provincia di Avellino; sarebbe stato causato da un corto circuito. L'hanno trovata i Vigili del Fuoco, intervenuti per spegnere le fiamme si erano già diffuse nei due piani della villetta che si trova in contrada Pianotaverna. La donna era nel suo letto, probabilmente è stata uccisa dal fumo che rapidamente ha invaso le stanze e l'avrebbe lasciata senza ossigeno, soffocandola prima che si rendesse conto di quello che stava succedendo e riuscisse ad aprire le finestre o a chiedere aiuto.

All'arrivo dei soccorsi non c'era già più nulla da fare, il corpo si trovava nella stanza da letto, al pianterreno dell'edificio. Il rogo sarebbe stato generato dal malfunzionamento di una coperta elettrica, che la donna usava per riscaldarsi in questi giorni in cui il freddo si è fatto particolarmente pungente; il meccanismo, forse per un corto circuito, avrebbe causato il principio di incendio e il fuoco si sarebbe subito esteso agli altri oggetti infiammabili e agli arredi.

Dopo aver spento le fiamme i Vigili del Fuoco hanno avviato le procedure per la messa in sicurezza dello stabile e la verifica di eventuali danni strutturali, in modo da permettere ai carabinieri del Comando Provinciale di Avellino di avviare le indagini per stabilire con certezza la natura dell'incendio. Si attende l'arrivo sul posto del magistrato di turno, che potrebbe disporre il sequestro della salma in vista dell'autopsia.