Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Si è sottoposto ad un intervento bariatrico di riduzione della massa grassa, per perdere i chili in eccesso, ed è morto tre giorni dopo probabilmente per complicazioni legate all'operazione, sulle quali adesso si indaga. La vittima è G.N., un uomo di 50 anni, deceduto all'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno, come riporta Il Mattino. Il calvario dell'uomo comincia però qualche giorno prima, all'ospedale Fatebenefratelli di Benevento, dove viene effettuato l'intervento di riduzione della massa grassa. L'operazione chirurgica sembra perfettamente riuscita e, dopo la normale degenza post-operatoria, il 50enne viene dimesso.

Qualche giorno dopo essere tornato a casa, però, l'uomo comincia ad accusare dei malori: i parenti lo portano nuovamente nel nosocomio sannita dove era stato operato. Le condizioni del 50enne, però, precipitano rapidamente, tanto che si decedi per il suo trasferimento al Ruggi d'Aragona di Salerno, dove purtroppo è avvenuto il decesso. I carabinieri hanno sequestrato le cartelle cliniche dell'uomo, sul quale, con ogni probabilità, verrà effettuata l'autopsia nelle prossime ore. Stando ad una prima ipotesi, il decesso sarebbe stato causato da una perforazione durante l'intervento, che ha poi causato una sepsi.