Si presentavano alla porta di anziani cittadini, proponendo loro l'acquisto dei biglietti di un'inesistente lotteria natalizia promossa dalla parrocchia del paese. Così due pregiudicati sono stati arrestati dai carabinieri della stazione locale di Montesarchio in provincia di Benevento.

"Ci manda il parroco signora", con questa scusa si facevano aprire le porte dagli ignari signori, riuscendo in diversi casi a farsi dare del denaro. La loro presenza è stata però notata dai militari che non se la sono però bevuta e, dopo aver fermati i due uomini e verificato cosa stessero facendo, si sono recati dal parroco che ha affermato di non conoscere gli individui in questione e di non aver promosso nessuna riffa natalizia.

Il 30enne e il 39enne dovranno così rispondere dell'accusa di truffa aggravata: i carabinieri hanno constatato come la coppia aveva già portato a termine cinque truffe con i biglietti della lotteria inesistente in poche ore. Quella scoperta lo scorso mercoledì nel beneventano è uno dei classici esempi di truffe che prendono di mira in particolare gli anziani cittadini all'interno delle loro abitazioni.