Uno dei treni nuovi dell’Eav vandalizzati. [Foto / Umberto De Gregorio]
in foto: Uno dei treni nuovi dell’Eav vandalizzati. [Foto / Umberto De Gregorio]

Ancora un raid vandalico per i treni dell'Ente Autonomo Volturno. Dopo la sassaiola avvenuta a Quarto nella giornata di ieri, stavolta sono stati vandalizzati due dei nuovi treni in dotazione all'azienda, che sono stati imbrattati con degli spray. Ne ha dato notizia il presidente stesso dell'Ente Autonomo Volturno, Umberto De Gregorio, amareggiato per la vicenda ma che ha annunciato che domani i treni saranno già ripuliti e dunque torneranno ad essere come nuovi. De Gregorio ha anche spiegato che i vandali, scoperti dalla sicurezza, sono scappati tentando di investire sia il poliziotto che la guardia giurata che erano intervenuti.

"La guerra si sposta da Quarto (dove ieri alle venti c'è stata una sassaiola su un treno ferendo un passeggero) a Benevento", ha scritto De Gregorio sul proprio profilo Facebook, "vengono imbrattati con spray due treni nuovi verso le tre di stanotte. Sottolineo ‘nuovi’. La sorveglianza si accorge del movimento in deposito tramite le telecamere ed avvisa le forze dell'ordine che arrivano sul posto dopo circa 15 minuti", ha proseguito il presidente dell'Eav, "diverse persone sconosciute allora salgono su un'auto e cercano di investire sia il poliziotto che la nostra guardia giurata. Scatta un inseguimento ma i farabutti la fanno franca. Per ora. Vedremo con le immagini cosa emerge. Intanto i mezzi domani verranno completamente ripuliti. La guerra è dura ma non ci fa paura", ha quindi concluso De Gregorio.