I botti sequestrati a Qualiano di Napoli dai carabinieri.
in foto: I botti sequestrati a Qualiano di Napoli dai carabinieri.

NAPOLI – Maxi-sequestro di botti illegali nel napoletano: duecento i chilogrammi recuperati all'interno di un garage dai carabinieri di Qualiano, che hanno anche denunciato in stato di libertà un trentacinquenne napoletano di via Campana, già noto alle forze dell'ordine, accusato di detenzione illegale di materiale esplodente.

Il blitz è avvenuto nella giornata di ieri da parte dei militari dell'arma: nel corso della perquisizione domiciliare effettuata dai carabinieri sono emersi i circa duecento chilogrammi di botti illegali, tutti di produzione artigianale, e composto per la maggior parte dalle cosiddette "batterie di fuoco", delle scatole contenenti vari "tubi" con i fuochi d'artificio, che viene posizionata per terra prima dell'accensione, che poi una volta innescata lancia verso il cielo i propri effetti luminosi, somigliando in tutto e per tutto alle "batterie di fuoco" di uso militare (in questo caso, tipicamente missilistiche). Tutto il materiale era nel garage del trentacinquenne ed era pronto per essere venduto in vista dei festeggiamenti di Capodanno. Denunciato in stato di libertà l'uomo, il materiale è stato quindi sequestrato ed affidato a tecnici specializzati per la relativa distruzione.