Uno spazzino in forza all'Asia è stato aggredito da un cittadino che aveva appena abbandonato della spazzatura al di fuori dei bidoni. Un pugno che lo ho colpito in pieno, procurandogli la frattura del setto nasale: un'aggressione totalmente gratuita, quella avvenuta sul corso Vittorio Emanuele di Napoli, che certifica ancora una volta come il grado di inciviltà cittadina sia la prima causa di molti disservizi del capoluogo partenopeo.

E' accaduto attorno alle 9 del mattino: l'operatore dell'Asia aggredito si chiama Alfonso, e la sua aggressione è stata denunciata dall'Unione Sindacale di Base, che denuncia "un clima di ostilità che si respira nei quartieri, causato prevalentemente dalle carenze di personale proprio per lo spazzamento". Solidarietà nei confronti dell'aggredito arriva da Raffaele Del Giudice, assessore all'ambiente del comune di Napoli. "Esprimo tutta la mia solidarietà per l’aggressione ai danni dell’operatore dell'ASIA, vittima di un vile attacco solo per aver richiamato un cittadino che stava depositando i rifiuti all'esterno del cassonetto", ha spiegato Del Giudice, "sottolineo la costante dedizione e responsabilità delle donne e degli uomini dell'Azienda che ogni giorno operano al servizio della città; anzi colgo l'occasione per sollecitare il Governo a sbloccare il turn over per le assunzioni nella Pubblica Amministrazione", ha concluso l'assessore.