L’arresto di Michele Zagaria nel 2011
in foto: L’arresto di Michele Zagaria nel 2011

Il boss del clan dei Casalesi Michele Zagaria è stato trasferito dal carcere de L'Aquila, dove era detenuto, al carcere di Tolmezzo, nella provincia di Udine. Si tratta del sesto trasferimento, dal 2011, per il boss del potente sodalizio camorristico condannato a tre ergastoli e sottoposto al regime del 41 bis. Zagaria era arrivato nel carcere abruzzese nemmeno un anno fa da quello milanese di Opera. La Procura di Milano lo aveva trasferito in quanto gli aveva contestato diversi episodi di violenza e di minacce nei confronti del direttore e di alcuni agenti della Polizia Penitenziaria del carcere meneghino.

Non sono stati ancora rese note le motivazioni che hanno spinto i magistrati del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria a prendere la decisione di trasferire Michele Zagaria dal carcere abruzzese a quello friulano. Pasquale, Beatrice ed Elvira Zagaria, così come Michele, sono tutti in carcere. Carmine Zagaria, un altro dei fratelli del boss dei Casalesi, è invece tornato recentemente in libertà: mai condannato per fatti di sangue, ha scontato la sua condanna a 8 anni di carcere per associazione mafiosa ed è stato così scarcerato.

Il ritorno del clan dei Casalesi: boss e affiliati di nuovo liberi