Un treno dell'Eav assaltato a Sorrento, ed ancora una volta disagi per i viaggiatori. È accaduto nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 8 luglio, quando un treno turistico Campania Express era in partenza verso Napoli, quando è stato preso d'assalto da diverse persone, tanto da costringere l'intervento delle forze dell'ordine. Solo loro, infatti, sono riuscite a riportare la calma e permettere così al treno di partire, seppur in ritardo rispetto all'orario di partenza. La vicenda ha avuto ripercussioni anche sugli altri treni della linea Napoli-Sorrento della Circumvesuviana, gestita dall'Ente Autonomo Volturno.

Il comunicato dell'EAV

La vicenda è stata commentata duramente anche dall'Eav stessa, che ha usato parole al vetriolo contro le persone che si sono rese protagoniste della vicenda.

"Anche oggi si è ripetuto l’ennesimo tentativo di sabotaggio del treno turistico Campania Express da parte di persone, non identificate, ma che hanno come unico obiettivo quello di inasprire gli animi e provocare disordini. In data odierna, sul treno in partenza alle 14.39 dalla stazione di Sorrento e diretto a Napoli, alcune persone hanno inscenato la oramai nota messinscena, occupando il treno turistico e provocando ritardi che, come ovvio, si ripercuotono non solo sul Campania Express ma su tutti i treni circolanti sulla linea Napoli – Sorrento penalizzando tutti i viaggiatori. Solo l’intervento delle forze dell’ordine ha ripristinato la calma, consentendo la partenza del treno e la ripresa della circolazione. L’Azienda provvederà a presentare presso le competenti forze dell’ordine una circostanziata denuncia per “interruzione di pubblico servizio”.