CASERTA – È stato colpito ripetutamente al volto da un branco di ragazzini, almeno 5, che si sono accaniti su di lui con dei tirapugni di ferro: è accaduto a Capua e a farne le spese è stato un ragazzino di 17 anni. Come riporta Il Mattino, il 17enne si trovava nel centro storico della città del Casertano, in corso Campano, quando è intervenuto per difendere un amico dalle offese del branco, che non ci ha pensato due volte ad aggredirlo. Trasportato in ospedale, il ragazzo si trova lì da circa un mese: l'aggressione, infatti, è avvenuta settimane fa, ma la notizia si è appresa soltanto oggi.

Gravi le conseguenze per il 17enne, che è stato costretto a subire un delicato intervento chirurgico maxillo-facciale per ridurre la doppia frattura riportata, quella alla mandibola destra e all'angolo mandibolare sinistro. Il ragazzino, a causa della ferita, non riesce a muovere la mascella: è dunque impossibilitato a masticare, e quindi a mangiare, così come a parlare. L'episodio è stato denunciato sia ai carabinieri di Capua che alla Procura di Santa Maria Capua Vetere: uno degli aggressori, colui che ha sferrato i pugni, sarebbe già stato identificato dagli inquirenti.