L'aggressione violentissima ad una donna per tentare di rubarle l'auto ha infuriato chi era presente. E così è stato solo grazie alla Polizia ferroviaria, che un ladro d'auto ha evitato il linciaggio per mano di una folla inferocita che poco prima aveva assistito al suo colpo, messo a segno aggredendo una donna. Il fatto è avvenuto a Caserta, davanti alla stazione ferroviaria.

La donna, 46 anni, stava aspettando la figlia quando il ladro, un napoletano 39enne, l'ha aggredita costringendola a consegnare le chiavi della vettura. La vittima, tremante, ha chiesto aiuto a una pattuglia della Polfer che mentre stava raccogliendo le informazioni ha notato l'uomo alla guida dell'auto rubata che cercava di fuggire. Il ladro, per eludere l'alt, è rovinato contro una vettura in sosta.

In quel momento è avvenuto l'imponderabile: la reazione di un gruppo di cittadini che aveva assistito al furto: l'hanno raggiunto e colpito ripetutamente con calci e pugni. Gli agenti, a fatica, sono riusciti a strapparlo dalle mani degli assalitori. Prima di arrestarlo pero' lo hanno dovuto portare in ospedale per fargli medicare diverse lesioni.