Blitz delle forze dell'ordine a Casoria, dove è stato localizzato ed arrestato M.D., quarantenne di San Giovanni a Teduccio, ritenuto elemento di spicco del clan dei Mazzarella. L'uomo è stato il destinatario di ben due ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse rispettivamente il 27 febbraio ed il 26 giugno di quest'anno dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia.

L'operazione ha visto coinvolti i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata, i colleghi del Nucleo Elicotteri di Pontecagnano e quelli del 10° Reggimento “Campania”. L'uomo arrestato è ritenuto dagli inquirenti responsabile di associazione per delinquere di tipo mafioso e spaccio di stupefacenti aggravato da finalità mafiose. Il quarantenne si era reso irreperibile lo scorso febbraio, sottraendosi alla cattura dopo la prima ordinanza di custodia cautelare.

Le indagini, condotte dalla sezione "Catturandi" del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata e dirette dal Procuratore Aggiunto Giuseppe Borrelli e dal pm Maria Di Mauro della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. L'operazione è scattata all'alba di questa mattina: i militari, localizzata l'abitazione dove l'uomo si rifugiava, hanno fatto partire il blitz. All'interno dell'abitazione, sono state trovate anche un giubbotto antiproiettile e numerosi telefoni cellulari, ritenuti indispensabili per poter comunicare con familiari e sodali. Scoperta anche una scatola di cartucce calibro 9 sotto la sella della moto in uso all'uomo, ora tradotto a Secondigliano.