Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

NAPOLI – Una vasta operazione, denominata "Confine illegale", quella portata a termine dalla Guardia Costiera a Torre Annunziata. I militari hanno controllato numerosi esercizi commerciali della zona, sequestrando 11 tonnellate di cozze, vongole e altri frutti di mare, considerati pericolosi per la salute dei consumatori, che sarebbero finiti sulle tavole dei cittadini per il cenone di Capodanno ormai alle porte. Come riporta Il Fatto Vesuviano, i prodotti ittici sequestrati erano scaduti, avariati oppure privi delle indicazioni di provenienza e tracciabilità previste dalla normativa vigente.

Gli uomini della Guardia Costiera hanno riscontrato reati quali frode nell'esercizio del commercio e introduzione di prodotti ittici sottomisura provenienti da zone di cattura estera non consentite, elevando sanzioni amministrative ai titolari di diversi esercizi commerciali. Le operazioni della Guardia Costiera, coordinate dalla Direzione Marittima della Campania, mirate a salvaguardare la salute dei consumatori soprattutto in vista del Capodanno, continueranno anche nei prossimi giorni.