Il vicepremier e ministro del lavoro, Luigi Di Maio.
in foto: Il vicepremier e ministro del lavoro, Luigi Di Maio.

"Progetti importanti": con queste parole, il ministro dello Sviluppo Economico e vicepremier Luigi Di Maio, si è espresso sul Contratto istituzionale di sviluppo siglato oggi dai colleghi Alberto Bonisoli, ministro dei Beni Culturali e Giulia Lezzi, ministro per il Sud, con il quale sono stati stanziati 90 milioni di euro per la riqualificazione del centro storico di Napoli. "A Napoli con il Contratto istituzionale di sviluppo arrivano 90 milioni di finanziamento per il centro storico della città, patrimonio mondiale dell'Unesco. Nascerà così ad esempio nel Complesso della Santissima Trinità delle Monache (ex ospedale militare) un incubatore di cittadinanza attiva e di imprese basato sull'economia circolare con spazi di co-working e una rete di botteghe artigiane. Poi finalmente mettiamo in sicurezza e valorizziamo Palazzo Penne, che diventerà la sede napoletana del Museo dell'Architettura e del Design. Facciamo tornare in vita gli antichi percorsi pedonali del centro storico che collegano la Sanità e il Cimitero delle Fontanelle con le fermate della metropolitana" ha detto Di Maio.

Il vicepremier ha parlato anche di un altro importante progetto, come la riqualificazione del porto di Castellammare di Stabia, per la quale sono stati stanziati 35 milioni di euro. "Castellammare Di Stabia iniziamo a finanziare con 35 milioni di euro l'autorità portuale per la messa in sicurezza del porto. La prima tranche di finanziamento si sommerà agli ulteriori investimenti di Fincantieri nella città stabiese. Sono azioni sinergiche che delineano un percorso che vogliamo portare avanti e che consentirà, rispettando le norme in materia di sicurezza, allo stabilimento di Fincantieri e al suo indotto di avere commesse e continuità lavorativa".