La droga ed il denaro recuperati dalle forze dell'ordine ad Afragola.
in foto: La droga ed il denaro recuperati dalle forze dell’ordine ad Afragola.

Cerca di ingoiare degli involucri pieni di droga per non farsi arrestare dalla polizia, ma gli agenti lo bloccano prima che ci riesca. In manette un ventitreenne casertano, L.S., che è stato beccato dagli agenti di polizia di Afragola mentre spacciava nella cittadina della piana dei Regi Lagni. Per lui le accuse sono di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. La polizia lo ha fermato al termine di lunghe indagini ed appostamenti su via Po, dove hanno accertato che il giovane aveva una vera e propria attività di spaccio di droga, e nella serata di lunedì hanno deciso di fare irruzione nella sua abitazione.

Il giovane però ha provato, come estremo tentativo, di liberarsi della droga appena viste le forze dell'ordine, non trovando altra soluzione se non provare ad ingoiare gli involucri già confezionati: una mossa pericolosissima, perché l'ingerimento di droga può avere conseguenze gravissime, soprattutto se gli involucri dovessero danneggiarsi e "liberare" così il proprio contenuto direttamente all'interno dell'organismo. Gli agenti di polizia però sono riusciti ad impedirlo, ed ha bloccato il ventitreenne prima che ci riuscisse. In tutto, all'interno dell'abitazione sono stati sequestrati nel corso dell'operazione quattordici involucri di cocaina, per un peso complessivo di circa cinque grammi, nonché la somma di 1.230 euro, in banconote di diverso taglio e ritenuta essere il ricavato della vendita di sostanze stupefacenti del ventitreenne casertano ad Afragola. Dopo le formalità di rito, per il giovane è scattato così l'arresto: è stato portato agli arresti domiciliari, dove si trova ora a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.