Un lunedì di passione per chi si è ritrovato a viaggiare con la Circumvesuviana. Tra treni soppressi e ritardi, la settimana si è aperta infatti con una serie di brutte sorprese per turisti e pendolari alle prese con una serie di disagi che ha causato diversi problemi a chi si è ritrovato a viaggiare con il popolare mezzo di circolazione che ogni giorno collega un vasto bacino di utenti dell'area vesuviana.

La prima "sorpresa" alle 7.47, quando è stato soppresso il treno 355 in partenza da Napoli verso Torre Annunziata e la conseguente cancellazione di quello 356 delle 8.40 che avrebbe dovuto percorrere il percorso inverso. Quindi, una seconda soppressione per quanto riguarda il treno 817 delle 7.48 che da Napoli avrebbe dovuto raggiungere Baiano e quello 824 delle 9.32 che da Baiano avrebbe dovuto raggiungere Napoli. Una doppia soppressione particolarmente dannosa perché copre l'intera tratta che va dal capoluogo napoletano fino alle porte del territorio avellinese. Infine, "causa carenza materiale rotabile", diversi treni in partenza da Napoli saranno soggetti a ritardi di almeno dieci minuti. Insomma, un lunedì "caldo" sotto tutti di vista, non solo da quello climatico.