C'è la terza vittima del Coronavirus in Campania: si tratta di una donna di 84 anni di Ottaviano deceduta all'ospedale Santa Maria della Pietà di Nola, nella provincia di Napoli. Stando a quanto si apprende, la donna è deceduta al Pronto Soccorso del nosocomio nolano, che è stato chiuso per consentire le necessarie operazioni di sanificazione. Da quanto si apprende, però, nessuno dei medici dell'ospedale è stato messo in quarantena. La vittima è arrivata in ospedale con un edema polmonare e non è riuscita a superare la crisi. Il sindaco di Ottaviano ha già provveduto a mettere in quarantena l'edificio nel quale viveva la donna e quello adiacente, mentre si sta lavorando per ricostruire la rete di contatti della vittima. L'anziana di 84 anni, dunque, è come detto la terza vittima in Campania del Coronavirus dopo l'uomo di 46 anni di Mondragone (deceduto all'ospedale San Rocco di Sessa Aurunca), con patologie pregresse, e della donna ultraottantenne di San Prisco: entrambi i pazienti sono dunque deceduti nella provincia di Caserta.

Si aggiorna, dunque, il bilancio dell'emergenza Coronavirus in Campania: sono 115 i casi accertati, nei quali va annoverato un paziente guarito ma anche, purtroppo, tre persone decedute; 37 sono i pazienti ricoverati in ospedale, mentre di questi sono 5 quelli che si trovano in Terapia Intensiva: le loro condizioni vengono giudicate "stabili nella loro criticità". Nelle prossime ore, la task force istituita dalla Regione Campania appositamente per l'emergenza Coronavirus, fornirà i consueti aggiornamenti sull'andamento dei contagio all'interno del territorio regionale.