Un incidente grave, che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi, quello avvenuto all'ospedale Santa Maria della Pietà di Nola, nella provincia di Napoli, dove nel reparto di Rianimazione è crollata parte del solaio: i calcinacci hanno colpito una paziente. Come riporta Il Mattino, al momento dell'incidente, nel reparto – inaugurato appena due anni fa – erano ricoverati sette pazienti, che sono stati spostati in altri reparti. Da quanto si apprende, il crollo del solaio sarebbe stato causato da alcuni lavori al piano superiore, nel reparto di Cardiologia. Fortunatamente la paziente non avrebbe riportato conseguenze particolarmente gravi.

L'ospedale Santa Maria della Pietà di Nola è lo stesso che due anni fa, nel gennaio del 2017, divenne tristemente noto in tutta Italia per alcuni pazienti adagiati e curati sul pavimento del nosocomio. Le foto dei pazienti per terra fecero il giro dei media nazionali: una emergenza determinata dai troppi ricoveri e dall'assenza di letti e barelle. In quel caso la Regione Campania aprì una indagine interna, mentre l'allora ministro della Salute Beatrice Lorenzin inviò immediatamente gli ispettori.