L’ospedale Pascale di Napoli
in foto: L’ospedale Pascale di Napoli

All'ospedale Pascale di Napoli, nosocomio che rientra nell'Istituto Nazionale dei Tumori, prenderanno il via a breve sei progetti sperimentali per la cura contro il cancro. "Un risultato che ci riempie di orgoglio e ci spinge a continuare sulla strada tracciata in questi anni" ha dichiarato Attilio Bianchi, direttore generale del Pascale. I sei progetti dell'ospedale napoletano specializzato sono stati approvati e finanziati dal Ministero della Salute, con un budget di circa 2,5 milioni di euro. Il Comitato Tecnico Sanitario ha stilato la graduatoria nella quale sono entrati 197 progetti di ricerca e 38 borse di studio: di questi, sei sono andati all'ospedale Pascale di Napoli.

I sei progetti sperimentali per la cura del cancro

Di cosa si occupano, nella fattispecie, i sei progetti sperimentali avviati dal Pascale? Il primo si pone l'obiettivo di sviluppare una nuova sonda diagnostica che riconosca come bersaglio la proteina Cxcr4, molto rappresentata sulle cellule tumorali che originano metastasi, con lo scopo di rilevarle precocemente. Il secondo progetto intende studiare le mutazioni genetiche e le caratteristiche molecolari dei tumori del basso tratto genitale, che rappresentano il 10-15 percento del totale dei tumori che colpiscono le donne. Il terzo progetto si pone invece l'obiettivo di valutare l'efficacia dal farmaco Olaparib in pazienti con mutazione dei geni Brca. Due progetti, infine, categoria giovani ricercatori, di eta' inferiore ad anni 40 per l'identificazione di molecole farmacologicamente attive per bloccare la proteina Bars, altamente espressa nei tumori della prostata dove è responsabile di un fenotipo più aggressivo.