Il mondo della cultura partenopeo piange la morte di Pina Cipriani, storica cantante napoletana, fondatrice nel 1972, insieme al marito Franco Nino (deceduto in un incidente stradale a Napoli), del Sancarluccio di Napoli, il piccolo teatro di Chiaia sul cui palcoscenico hanno mosso i primi passi attori del calibro di Massimo Troisi, Roberto Benigni e Vincenzo Salemme, da sempre fucina di giovani talenti. Non solo animatrice di una irripetibile stagione teatrale per Napoli: Pina Cipriani era anche una straordinaria cantante, voce del gruppo "Bentornato mandolino" che, negli anni, ha cantato in tutta Europa, dalla Francia alla Germania. I funerali di Pina Cipriani si svolgeranno domani, 30 giugno, alle ore 11, nella Basilica di San Francesco da Paola in piazza del Plebiscito a Napoli.

Napoletana d'adozione, Pina Cipriani era nata però a Casal di Principe, nella provincia di Caserta, e non aveva mai dimenticato la sua città. "È deceduta oggi Pina Cipriani, una vera eccellenza delle nostre terre: cantante e attrice appassionata, fondatrice insieme al compianto marito Franco Nico, del teatro napoletano San Carluccio, che ha ospitato straordinari attori, come Massimo Troisi. Pina è stata una protagonista importante del mondo dello spettacolo e della cultura napoletana, una casalese vera, che non ha mai dimenticato le proprie origini , a lei va la nostra riconoscenza, per aver dato lustro alla nostra Città. Alla famiglia le nostre condoglianze" ha scritto su Facebook Renato Natale, sindaco di Casal di Principe.