Il dottor Maurizio Montella
in foto: Il dottor Maurizio Montella

Profondo cordoglio della comunità medica nei confronti della famiglia del dottor Maurizio Montella, epidemiologo dell’Istituto Oncologico Pascale di Napoli venuto a mancare improvvisamente giovedì 2 maggio. Residente a Pozzuoli, Montella era noto per aver portato avanti una vera e propria lotta contro la Terra dei Fuochi: da anni si era fatto portavoce di una battaglia in difesa dell'ambiente e a tutela della salute. "Ti sei battuto tutta la vita come un leone non solo per produrre dati ma soprattutto perché trionfasse la verità nella tua terra – ha scritto sul suo blog il dottor Antonio Marfella, Presidente medici per l'ambiente Napoli – hai indicato da sempre l’inquinamento delle falde acquifere come primo problema epidemiologico da monitorare con estrema attenzione e ancora oggi non abbiamo dati ufficiali da “Campania Trasparente” sulle acque".

Il ministro della Salute Grillo: la sua battaglia non andrò perduta

Anche la Rete Civica Per Napoli ha voluto inviare il proprio messaggio di saluto al dottor Montella che ha definito un paladino instancabile della verità e dell'amore "per le nostre terre": una perdita enorme. Mentre Gaetano Rivezzi, presidente regionale Isde ha voluto ricordare la professionalità, l'impegno nel monitoraggio epidemiologico dei Tumori e il monito alle istituzioni affinché si salvaguardasse il territorio dall’inquinamento ambientale di Montella, "ma soprattutto ci accompagneranno in questi prossimi anni la sua signorilità, la sua cordialità e la sincera amicizia che nutriva per molti di noi". Infine questa mattina è giunto anche il tweet del ministro della Salute Giulia Grillo che ha scritto: "Nei giorni scorsi è mancato Maurizio Montella, l'epidemiologo del Pascale di Napoli che negli ultimi anni ha lottato per la verità sulla #TerradeiFuochi e per una medicina impegnata sul fronte ambientale. La sua battaglia non andrà perduta. Un abbraccio alla famiglia".