Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Un ragazzo di 13 anni è rimasto ferito dopo essersi tuffato dal pontile di uno stabilimento privato a Ercolano, provincia di Napoli. Stando a quanto si apprende, il ragazzino è stato soccorso dal personale medico del 118 e trasportato in codice giallo in ospedale. Fortunatamente si è trattato solo di un grande spavento, ma i sanitari dell'ospedale, dopo averlo accuratamente visitato e dopo aver eseguito i consueti accertamenti, lo hanno dimesso dal pronto soccorso dopo poche ore.

Sul posto carabinieri e uomini della Capitaneria di Porto

Stando a quanto ricostruito, il ragazzino stava giocando insieme ad alcuni amici a tuffarsi dal pontile, ma nel momento della ricorsa, pochi attimi prima di fare il tuffo, sarebbe scivolato battendo violentemente la testa. A soccorrerlo immediatamente sono stati i bagnini del lido, che poi hanno subito allertato il 118 chiedendo l'intervento d'urgenza di un'ambulanza. Come detto, fortunatamente il 13enne non ha riportato gravi ferite. Sul posto sono intervenuti anche gli uomini della Capitaneria di Porto di Torre del Greco. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della tenenza di Ercolano, che hanno effettuato i rilievi del caso per accertare eventuali responsabilità. L'incidente è avvenuto precisamente intorno alle 14,30 di ieri, giovedì 4 luglio. Il ragazzo è stato dimesso dal pronto soccorso dell'ospedale già in serata e, come detto, non ha riportato gravi conseguenze.