Un falso dentista scoperto a Forio, sull'isola di Ischia. L'uomo operava, pur privo di ogni titolo, in uno studio dentistico che era a sua volta abusivo, nascosto all'interno di un fabbricato civile. Lo hanno scoperto gli uomini della Guardia di Finanza ischitana, agli ordini del comandante Gerardo Totaro, che lo hanno così denunciato per esercizio abusivo della professione medica, reato per il quale dovrà rispondere davanti all'autorità giudiziaria pertinente in materia.

Le indagini delle Fiamme Gialle hanno permesso di riscontrare, al termine di lunghe ed approfondite indagini info-investigative, che l'uomo operava all'interno di un locale anonimo ma allestito anche con la tipica attrezzatura medica tipica degli studi odontoiatrici veri e propri, detta "riunito", oltre a macchine per la sterilizzazione, farmaci, strumenti e materiali di consumo comunemente utilizzati dai professionisti del settore. Da controlli più specifici, operati anche congiuntamente all'Agenzia delle Entrate, è emerso che l'uomo fosse il titolare di una partita Iva non più attiva dal 2013 nel settore dei servizi di odontotecnica, e che dunque da sei anni fosse completamente "sconosciuto" al fisco. E così, al termine delle indagini, sono scattate sia la chiusura del locale, che tra l'altro era particolarmente angusto ed esteso per soli dieci metri quadrati, sia il deferimento dell'uomo all'autorità giudiziaria, mentre si prosegue per accertamenti fiscali, per capire l'entità dei compensi percepiti e non dichiarati al fisco.