Francesco Di Bella (ph Riccardo Piccirillo)
in foto: Francesco Di Bella (ph Riccardo Piccirillo)

Una volta era il cardillo della musica napoletana, nel frattempo è diventato ‘o diavolo, per citare il suo ultimo album pubblicato lo scorso 25 ottobre. Ovviamente parliamo di Francesco Di Bella una delle voci più importanti della Napoli musicale di questi ultimi anni, protagonista della scena musicale italiana prima con i 24 Grana, nome storico del rock nazionale e poi da solista, con due album alle spalle e alcune canzoni che hanno fatto la storia del mondo underground italiano. Dopo il successo di "Nuova Gianturco", esordio solista dopo la parentesi del progetto Ballad Cafè, in cui il cardillo napoletano reinterpretava alcuni brani famosi della sua band in versione acustica, il cantante è tornato, appunto, con questo nuovo album, arrivato dopo un anno di impegni dovuti al festeggiamento dei suoi 20 anni di carriera.

Il ritorno solista con ‘O Diavolo

Con "‘O Diavolo" Di Bella si conferma come una delle certezze del cantautorato rock italiano, amatissimo dai colleghi e da tantissimi giovani, che vedono in lui uno dei songwriter più sensibili del panorama: Canzoni che pescano dal folk e dalla tradizione, il rock come linfa vitale, ma anche incursioni in percorsi che il cantante ha sempre amato, come il dub e il reggae, ‘O Diavolo si è presentato con un singolo omonimo che è uno dei cavalli di battaglia di questo nuovo tour che lo porterà a Napoli il 12 dicembre.

La nuova formazione di Di Bella

Di bella, infatti, suonerà, a partire dalle 21, mercoledì 12 dicembre al Teatro Sannazaro di Napoli, in via Chiaia 157, portando sul palco oltre ai brani di quest'ultimo album, anche le canzoni tratte da “Ballads Café” e “Nuova Gianturco”, rivestite per l'occasione e alcune delle canzoni più amate dei 24 Grana e lo farà con una formazione inedita che lo vedrà affiancato da Salvatore Rainone alla batteria e Roberto Porzio alle tastiere.