Sarebbe intervenuto in difesa di un amico negoziante che era stato appena derubato, ma ha rimediato una coltellata alla pancia. In ospedale, fortunatamente non in pericolo di vita, è finito un giovane di 30 anni di origine pakistana. È successo ieri sera nella zona di Porta Capuana, nel centro di Napoli, le indagini sono affidate alla Polizia di Stato. Il ragazzo è stato trasportato d'urgenza al Pronto Soccorso del Loreto Mare, dove i medici gli hanno riscontrato una ferita da punta e taglio, compatibile con una lama, nella zona addominale; è stato disposto il ricovero in osservazione in via cautelativa, ma gli iniziali esami hanno accertato che il fendente non ha danneggiato gravemente organi interni né arterie e sarebbe escluso il pericolo di vita. Ai poliziotti, intervenuti al Pronto Soccorso in seguito alla segnalazione del personale ospedaliero, il giovane ha raccontato che sarebbe stato ferito da alcuni sconosciuti mentre tentava di recuperare una bottiglia di vodka. Si trovava nei pressi di un negozio gestito da un amico quando avevano notato tre persone che avevano afferrato la bottiglia da uno scaffale e si stavano allontanando.

Il negoziante, così prosegue il racconto, si era avvicinato al terzetto per farsi restituire la merce ma ne era nata una discussione che subito si era fatta accesa; a quel punto il ragazzo era intervenuto in soccorso dell'amico ma uno dei ladri aveva tirato fuori un coltello e aveva sferrato un colpo alla pancia. Subito dopo i tre erano scappati. La vittima ha fornito delle sommarie indicazioni alle forze dell'ordine, ma non è stata in grado di riferire l'identità di chi lo aveva ferito; le indagini sono in corso, per verificare la versione fornita dal ragazzo e per identificare i responsabili dell'aggressione.