Mettevano a repentaglio la sicurezza decine e decine di bambini soltanto per guadagnare qualche euro in più. I carabinieri della compagnia di Giugliano, nella città nella provincia Nord di Napoli, hanno scoperto e sequestrato 17 scuolabus all'interno dei quali erano stati aggiunti altri sedili che potessero ospitare più bambini e quindi aumentare il guadagno. Questa mattina i militari dell'Arma hanno fatto scattare un controllo a tappeto su circa 80 mezzi adibiti al trasporto scolastico: 17 di questi violavano le norme in materia di sicurezza, nonché il codice della strada.

I 17 scuolabus sequestrati, a vario titolo, contravvenivano ai più basilari principi di sicurezza: oltre a quelli "modificati", a cui erano stati aggiunti ulteriori sedili per aumentare il numero di paganti, ce n'erano anche alcuni che, a bordo, avevano estintori scarichi o scaduti, quelli che viaggiavano senza la revisione aggiornata o con l'assicurazione scaduta e addirittura un automezzo già precedentemente sottoposto a sequestro e che non avrebbe potuto lasciare il garage del proprietario. In totale sono state elevate sanzioni pecuniarie per un valore che si aggira intorno ai 16mila euro.