Immagine di repertorio.
in foto: Immagine di repertorio.

Omessa dichiarazione dei redditi: questa l'accusa nei confronti di una società di commercio all'ingrosso di carbone con sede a Gragnano, nella provincia di Napoli, e del suo rappresentante legale. Gli uomini della Guardia di Finanza di Torre Annunziata hanno accertato come la società, in un triennio, non abbia versato nelle casse dello Stato ben 26 milioni di euro, evitando semplicemente di presentare la dichiarazione dei redditi per quelle annualità.

Il gip del Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della locale Procura della Repubblica, ha così disposto un sequestro preventivo di beni nei confronti della società e del suo rappresentante legale: i militari della Guardia di Finanza di Castellammare hanno così posto sotto sequestro denaro presente su 5 diversi conti correnti, 14 immobili e un terreno e 2 quote di partecipazione in società per un valore complessivo di un milione e 500mila euro. Le indagini della Guardia di Finanza hanno permesso di accertare che la massiccia evasione fiscale aveva permesso all'azienda di applicare prezzi molto vantaggiosi e concorrenziali, permettendole di raggiungere una posizione di rilievo nel settore commerciale di riferimento. Le operazioni della Guardia di Finanza a tutela della sicurezza economico-finanziaria dei cittadini e di contrasto all'evasione fiscale continueranno anche nei prossimi giorni.