Si è fermato davanti all'ingresso, probabilmente in visita ad un conoscente da poco arrivato, ha parcheggio lo scooter davanti al Pronto Soccorso e stava per entrare. Quando la guardia giurata gli si è avvicinata per fargli presente che non avrebbe potuto lasciare il mezzo lì, e che così facendo avrebbe ostacolato non solo il passaggio degli altri utenti ma, soprattutto, l'andirivieni delle ambulanze, non ha voluto sentire ragioni: andava di fretta e non voleva saperne di spostarsi. E, quando il vigilante ha insistito, è partita l'aggressione: una testata in pieno viso.

È successo nella tarda mattinata di oggi all'ospedale Cardarelli di Napoli, le indagini sono affidate al commissariato Arenella della Polizia di Stato, diretto da Angelo Lamanna. Stando a quanto ricostruito sulla base della dichiarazione della vittima e di altri presenti, l'uomo sarebbe arrivato su uno scooter e avrebbe tentato di accedere al Pronto Soccorso dopo aver parcheggiato il mezzo davanti alla struttura, in un punto in cui avrebbe costituto un ostacolo per gli altri veicoli e per le ambulanze. L'aggressione sarebbe scattata quando la guardia giurata gli avrebbe chiesto, a più riprese, di spostarsi per non intralciare il passaggio.

Il vigilante è stato refertato nello stesso ospedale, ha riportato delle lesioni nella regione nasale ma le sue condizioni non desterebbero preoccupazione. L'uomo responsabile dell'aggressione si è dileguato prima che riuscissero a bloccarlo. I poliziotti hanno raccolto le testimonianze della guardia giurata e hanno avviato le ricerche. È in corso l'acquisizione delle immagini di alcune telecamere di videosorveglianza, del Cardarelli e quelle installate in alcune strade vicine, che potrebbero avere ripreso l'uomo durante la fuga.