È riuscito l'intervento chirurgico di Salvatore Narciso, l'uomo accusato di aver lanciato la figlia di 16 mesi dal balcone, uccidendola, a San Gennaro Vesuviano, al culmine di un drammatico litigio com la moglie dalla quale si stava separando. Narciso si era poi gettato dal secondo piano della villetta della suocera, giungendo in condizioni critiche all'ospedale Cardarelli di Napoli. E oggi, 16 luglio, a Direzione Strategica del Cardarelli fa sapere che l’uomo ha riportato fratture vertebrali ed ematoma intradurale che è stato risolto grazie ad un delicato intervento chirurgico.

Il commissario Straordinario dell'azienda ospedaliera Cardarelli, Anna Iervolino in una nota ha dichiarato:

Anche in una situazione tanto drammatica mi sento di ringraziare tutti i professionisti di questa Azienda ospedaliera. Una struttura che, come sempre, è in prima linea e si conferma nella sue eccellenza. Tutti i traumi maggiori sono centralizzati al Cardarelli, dove i servizi e le sale chirurgiche operano 24h. Siamo fieri di offrire alla città una risposta assistenziale di altissimo livello.