Le fiamme hanno rapidamente avvolto mobili e arredi, una colonna di fumo si è alzata verso il cielo e le lingue di fuoco hanno cominciato a guizzare dal balcone, visibili fin dalla strada. È di cinque intossicati, tra cui due bambini, il bilancio dell'incendio che è scoppiato nella mattinata di oggi, 3 ottobre, in un appartamento di via Pirandello, nel centro di Fuorigrotta, quartiere della zona ovest di Napoli; a causare il rogo, un banale incidente domestico: un ferro da stiro caduto su un materasso.

L'abitazione si trova al quinto piano di un edificio nel piazzale di fronte allo stadio San Paolo. L'allarme è partito alle prime ore di oggi; molti i residenti che, preoccupati, hanno lasciato le abitazioni in attesa dei soccorsi. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco per domare le fiamme, mentre la Polizia di Stato si è occupata di mettere in sicurezza l'area per agevolare le manovre di soccorso e tenere al sicuro gli altri residenti; nella casa c'erano cinque persone, tra cui due bambini; sono rimasti intossicati dal fumo e sono stati curati sul posto dai sanitari del 118, le loro condizioni non sono gravi e non è stato necessario il trasporto in ospedale.

L'incendio, stando a quanto finora ricostruito, sarebbe partito nella camera da letto. A causare il fuoco, sarebbe stato un ferro da stiro rovente caduto su un materasso di lattice; le fiamme si sarebbero così estese rapidamente, prima che la famiglia riuscisse ad arginarle. Dopo aver spento le fiamme i vigili del fuoco hanno avviato i sopralluoghi per verificare eventuali compromissioni dello stabile, che non sarebbe stato però danneggiato.